F.A.Q. Numerazione Civica Interna

Specifica Istruzione Tecniche

In relazione al caso particolare lettera “C”, preso in esame nelle istruzioni tecniche per l’attribuzione della numerazione civica interna, si specifica che agli ingressi secondari dovrà essere assegnato un numero di interno ma non dovrà essere fisicamente apposto. Il civico interno dovrà essere quindi apposto solo all’ingresso che si ritiene principale, interno al quale il cittadino intende prendere la residenza

 

F.A.Q.

  •     Noi gestiamo, oltre ai condomini, palazzi terratetto di un proprietario unico. Dobbiamo inserirli come se fossero condomini?

Si, se costituiti da più unità immobiliari ad uso abitazione, uffici, laboratori, negozi, ecc.

  • Poichè la numerazione civica interna attribuita sarà oggetto di validazione, devono essere “obbligatoriamente” utilizzate delle targhette provvisorie prima di apporre le definitive?

No, è a Vostra discrezione usare targhette provvisorie o definitive prima della validazione.

  • Occorre allegare ad ogni attribuzione anche uno schema grafico con i numeri attribuiti ai vari ingressi?

No, non occorrono schemi grafici.

  • Una società può ottenere SPID?

Al momento il responsabile legale della società può richiedere e utilizzare la propria identità digitale per accedere e utilizzare i servizi online dedicati all’impresa.

(FAQ presente sul sito internet dedicato a SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale – https://www.spid.gov.it/domande-frequenti)
  • Come si attribuisce la numerazione civica interna a due o più appartamenti, frutto di un frazionamento, le cui porte d’accesso si aprono su un disimpegno di proprietà privata a comune degli stessi, al quale si accede da una porta di accesso sul piano o sul corpo scale condominiale?

In alto a destra della porta di accesso sul piano/corpo scala condominiale dovrà essere affissa una targhetta riepilogativa degli interni a cui si accede dalla stessa (esempio: “dall’int. 7 all’int.  9”) mentre in alto a destra delle porte di accesso agli appartamenti dovranno essere affisse le targhette dei rispettivi numeri di interni. 

  • Si attribuisce la numerazione civica interna ad una porta di accesso che si apre su un corpo scale condominiale se questa è di “servizio” ad un negozio al piano terra che ha una propria numerazione civica esterna? 

No, non si dovrà assegnare la numerazione civica interna a porte che si aprono sul corpo scale condominiale se queste sono  di “servizio” ad un’unità immobiliari che hanno già  una numerazione civica esterna al loro ingresso/porta di accesso principale.  

  • E’ possibile apporre la sola sagoma del numero civico interno al posto della targhetta? 

Si, è possibile apporre anche la sola sagoma del numero civico interno. 

  • La targetta con il numero civico interno deve essere obbligatoriamente posta sullo stipite della porta in alto a destra o può essere in generale posta in alto a destra della porta di accesso?

In generale può essere posta in alto a destra della porta di accesso.