Rete Civica

Social Network

Siamo presenti anche su: Google Plus del Comune di Firenze Twitter del Comune di Firenze Facebook del Comune di Firenze

Telegram BOT

Telegram Protezione Civile

Media RSS

Calore

Rischio Ondata di Calore

Le ondate di calore si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione. La prevenzione degli effetti negativi delle ondate di calore è possibile e ciò permette di mirare in maniera ottimale gli interventi preventivi verso le persone a rischio più elevato. I soggetti maggiormente vulnerabili sono: anziani, bambini e neonati, malati cronici, non autosufficienti e coloro che svolgono una intensa attività all’aperto.

Pericolo Ondata di Calore

I rischi di effetti sulla salute dipendono dall’intensità dell’ondata di calore e dalla sua durata. Dal 2004 è operativo il “Sistema nazionale di sorveglianza, previsione e allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione” anche per la città di Firenze con l’invio di bollettini di allerta.

 

Norme di Comportamento

calore12

 

 

 

 

 

 

calore11

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Norme di Comportamento per i Cittadini per Rischio Ondata di Calore.pdf

 

 

INFORMATI
inf1 AGGIORNATI
regolarmente sulle previsioni del tempo
inf2 CONSULTA IL MEDICO DI FAMIGLIA
Durante le ore notturne – dalle 20 alle 8 – e il sabato e la domenica chiama la guardia medica. In caso di malore o di condizioni di pericolo per la vita chiama il 118.
inf3 CONSERVA
correttamente i farmaci nella loro confezione e lontano da fonti di calore. I farmaci che devono essere conservati ad una temperatura non superiore a 25°-30°C vanno riposti in frigorifero
inf4 OCCUPATI
della salute dei familiari e dei vicini che possono avere bisogno di aiuto. Dedica attenzione agli anziani soli, bambini piccoli e persone non autosufficienti.
IN CASA O AL LAVORO
cas1 ARIEGGIA 
la casa durante le ore fresche, come la sera tardi e durante la notte per fare entrare l’aria fresca, dormi e soggiorna nelle stanze più fresche in assenza di condizionamento, evita correnti d’aria.
cas2 CHIUDI I VETRI
e le persiane durante le ore calde del giorno e provvedi a schermare i vetri delle finestre con strutture come persiane, veneziane o almeno tende, per evitare il riscaldamento eccessivo dell’ambiente.
cas3 FISSA LA TEMPERATURA
del climatizzatore tra 24-25°CNon indirizzare i ventilatori meccanici direttamente sulle persone, ma fai circolare l’aria in tutto l’ambiente
  cas4                            FAI DOCCE 
e bagni tiepidi, bagna viso e braccia con acqua fresca.
cas5 LIMITA
l’uso del forno tende a riscaldare la casa e utilizzare gli elettrodomestici (lavatrice, ferro da stiro, lavapiatti, ecc..) durante le ore notturne.
ALL’APERTO
apert1 ESCI IL MATTINO PRESTO
o la sera tardi, evita di uscire nelle ore calde, dalle 11 alle 18, e di fare esercizio fisico o svolgere lavoro intenso
apert2 NON LASCIARE
in sosta l’automobile con persone o animali all’interno. Quando risali in auto apri gli sportelli e ventila l’abitacolo. Prima di sistemare i bambini nei seggiolini di sicurezza controlla che non siano surriscaldati.
ALIMENTAZIONE
apert3 BEVI MOLTA ACQUA
almeno 2 litri al giorno, anche in assenza di stimolo sete. Evita bevande fredde e quelle alcoliche. Mangia frutta fresca come agrumi, fragole, meloni e verdure come carote, lattuga e peperoni. Consuma pasti leggeri e conserva gli alimenti deperibili (carne, latticini, dolci con creme ecc..) in modo corretto.

 

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone